‘NDEM A CANTA’

Sto caricando la mappa ....

Data/Ora
Date(s) - 15/04/2018
5:00 pm - 7:45 pm

Location
Passaggio Sciopero di Ranica 1909,

Categorie Nessuna Categoria


15 APRILE 2018 VINCANTO
*presentazione CD IL CANTO ROVESCIATO
Il gruppo Vincanto viene fondato nel 2003 da tre musicisti toscani poco più che ventenni ma già con una solida formazione musicale alle spalle, con l’obiettivo di studiare, riscoprire e riproporre i repertori di tradizione orale italiani. Inizialmente il lavoro del gruppo si concentra sulla Toscana, a partire in particolare dalla ricerca di Caterina Bueno e Dodi Moscati, per poi allargarsi sempre di più anche ad altre regioni italiane e avvicinarsi a fonti “di prima mano”, quando accessibili.Il gruppo si è esibito in centinaia di concerti in Italia e all’estero, anche in luoghi simbolo per la musica popolare italiana come l’Istituto Ernesto De Martino di Sesto Fiorentino, il Circolo Gianni Bosio di Roma e il Folk Club di Torino, in importanti teatri come il “Teatro degli Industri” di Grosseto, il teatro “Dello Scompiglio” di Lucca e il teatro “Storchi” di Modena, all’interno di festival come “Uffizi Live“ di fronte alla Primavera di Botticelli, “Festa del teatro-Dramma popolare” di San Miniato, “11 lune” di Peccioli, “Certosa festival” di Calci e “Isola Folk” di Suisio.Il trio ha esplorato molteplici temi, come l’emigrazione italiana, la Resistenza e la vita delle donne nel mondo contadino, dando vita a concerti tematici e spettacoli teatrali, collaborando assiduamente con attori, registi, enti e associazioni dediti alla valorizzazione del canto popolare o della storia locale. Nel 2004 esce un libro-cd con il cantastorie Serafino Soldani, nel 2013 il gruppo realizza il cd “Musica popolare”, che raccoglie una parte del repertorio toscano, mentre nel 2014 viene pubblicato un DVD dello spettacolo sulla Resistenza spagnola “Pueblo que canta no morirà”, prodotto dall’Istituto Storico della Resistenza di Grosseto. Ad agosto 2017 esce il cd “Il Canto Rovesciato”. I Vincanto si dedicano inoltre intensamente alla didattica, tenendo regolarmente laboratori rivolti ai bambini delle scuole elementari, ai ragazzi delle medie superiori e agli adulti di tutte le età, mirando in particolare a sensibilizzare le persone sugli aspetti sociali del canto corale e applicando ai repertori di tradizione orale i più innovativi metodi di didattica della musica.
Www.vincantomusica.it

Il canto rovesciato
Il canto rovesciato è un disco che rispecchia la direzione principale che ha preso il lavoro dei Vincanto negli ultimi anni, dove cioè sono in evidenza le voci e la polifonia, spesso a cappella, e dove possiamo trovare brani provenienti non solo dalla Toscana ma anche da altre regioni sia del sud che del nord, tutti in arrangiamenti originali del gruppo. Lo stile del trio tenta di coniugare attenzione filologica e libertà espressiva, a partire dalla convinzione che la musica di tradizione orale sia un mondo con una sua peculiare estetica che merita di essere valorizzata nella sua specificità, poiché in questa diversità sta il suo vero valore (anche per questo è un canto “rovesciato”). I Vincanto tentano di percorrere questa strada con la loro ricerca sul timbro e sull’armonia, riducendo all’osso la strumentazione e cercando di mostrare la bellezza e la complessità dei repertori di tradizione orale italiana: privati di inutili fronzoli che apparentemente dovrebbero “nobilitarli” o renderli più fruibili al vasto pubblico, questi repertori risultano tanto più attuali nei contenuti e contemporanei nella loro forma.
Il canto rovesciato è il canto di quella parte di umanità che di solito era costretta a sopportare le ingiustizie dei padroni, a partire per guerre che non aveva voluto o per terre lontane in cerca di diverse opportunità. Una umanità che ogni tanto però alzava la testa ed era in grado di lottare per rivendicare i propri diritti, che sapeva esprimere in un canto la propria volontà di esistere, anche solo raccontando la propria condizione.
In questo disco troverete le storie di molti uomini e donne coraggiosi, che hanno lottato per rendere il luogo dove vivevano un posto dove si potesse vivere una vita più giusta e dignitosa e che sono spesso stati completamente dimenticati, come Lorenzo Panepinto, una figura che ci mostra la faccia di una Sicilia che vuole uscire dal rapporto di sudditanza nei confronti delle culture mafiose e padronali, che oppone il proprio corpo e la propria vita all’ingiustizia e alla sopraffazione.
Un canto rovesciato, “l’altro” canto, quello lontano dalle pagine della storia ufficiale, dalla storia scritta dai padroni e dai generali, quello degli intellettuali come Gianni Bosio, che “andavano a scuola dal popolo”, intellettuali rovesciati, appunto.
I Vincanto sono:
Ilaria Savini: Voce, percussioni
Alessandro Cei: Chitarra, voce
Simone Faraoni: Fisarmonica, voce, percussioni.

15 aprile 2018 PLACIDA STARO e SUONATORI DELLA VAL DI SAVENA
*BALLI ANTICHI STACCATI E LISCIO dell’APPENNINO BOLOGNESE
Placida Staro, detta Dina, è etnomusicologa ed etnocoreologa di fama internazionale. Svolge ricerche in Italia e all’estero dal 1974; ha pubblicato in Italia, Stati Uniti ed Europa dal 1979 in libri, film, audiovisivi e riviste scientifiche. Svolge attività come ricercatrice indipendente, come formatrice a contratto, visiting professor (USA – Francia, Norvegia) e nel 2012 ha conseguito l’idoneità come professore associato.
E’ stata insegnante di Educazione Musicale nella scuola e di drammatizzazione, antropologia gestuale, teatro danza presso la Civica Scuola D’Arte Drammatica “Piccolo Teatro”- “Paolo Grassi” di Milano. Ha fondato nel 1982 L’Associazione culturale ” e bene venga maggio” e nel 1990 l’Associazione Nazionale Analisi e Trascrizione del Movimento, di cui è presidente. Dal 1985 è membro dell’International Council for Traditional Music (UNESCO status c) ed è dal 2002 membro del direttivo e dal 2012 vicepresidente dello ICTM Study Group on Ethnochoreology.
E’ stata attrice, coreografa televisiva e in film storici, cantante e violinista in diverse formazioni di musica tradizionale del Nord italia tra le quali Bés Galilì, Gruppo Emiliano di Musica Popolare, Baraban, duo Dina Staro e Donata Pinti con I quali ha inciso dischi e CD a partire dal 1977.
E’ stata violinista e responsabile del gruppo “I suonatori della Valle del Savena” dal 1986 al 2017, e suona con altre due formazioni, I Suonatori dl’aqua fredda e l’Ensemble “Altro sono”, di cui è direttrice. Ha fondato e dirige il Centro di Ricerca e Documentazione della Cultura Montanara e la Piccola Scuola di Musica e Danza tradizionale della Valle del Savena ” Riccardo Venier”nel paese di Monghidoro (Bo).

I Suonatori della Valle del Savena sono un gruppo che raccoglie, dal 1975, alcuni protagonisti delle serate di festa in montagna in rappresentanza delle formazioni da ballo dell’Appennino bolognese. La presenza in teatri, rassegne e nelle incisioni discografiche di quegli anni di Melchiade Benni, Ariodante Minarini, Primo Panzacchi e Bruno Zanella ha ispirato la ricerca, lo studio e la ripresa delle arie da danza antiche dell’Appennino Bolognese. Con l’aggiunta via via di altri suonatori di vecchie e nuove generazioni, per quarant’anni hanno suonato in feste e promosso incontri e ricerche attraverso l’Associazione ” e bene venga maggio” di Monghidoro. Oggi con Dina Staro e Bruno Zanella, protagonisti nei primi quarant’anni, ci sono Elisa Lorenzini, Carolina Conventi, Davide Dobrilla, Stefano Reyes, Gabriele Roda, Federico Berti e Ricardo Tomba. Il repertorio è quello dei balli e dei canti a ballo ancora oggi in uso nelle feste e veglie in Valle del Savena: manfrine, manfroni, contraddanze, tarantelle e ancora giga, ruggeri, tresche e il liscio antico. Particolare lo stile polivocale dato dagli strumenti ad arco e dal canto e la commistione con fisarmonica cromatica e percussioni ereditato dalle orchestrine.
Hanno inciso tre dischi, quattro CD audio; su di loro sono stati scritti numerosi libri e sono stati realizzati quattro video documentari e un film documentario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *